Procuratore perfetto

 

Tutti lo chiedevano a gran voce, e infine come la manna dal cielo è sceso tra noi l’annuncio di Gyakuten Kenji, o Perfect Prosecutor per gli anglofoni. Tutti i fan di Phoenix Wright volevano provare almeno per una volta il brivido di essere “dall’altra parte della barricata”, interpretando l’ineguagliabile Miles Edgeworth (a breve una entry Cool Guy correlata) in qualità di pubblico ministero e dunque rappresentando l’accusa. Il loro/nostro sogno diventerà presto realtà.
    I principi di spin-offizzazione sono talvolta colti come un brutto segno, un presagio di declino per la serie interessata, e devo ammettere di non essere tra gli entusiasti di fenomeni del genere. Detestando il Pollo Giusto (Apollo Justice, © Crimsontriforce per il soprannome) e la nuova direzione intrapresa dalla serie col suo ingresso in scena, posso comunque adottare un approccio “persa per persa…”, liquidare tutte le eventuali ulteriori contraddizioni al canone conosciuto della saga di Wright con un infastidito gesto scacciamosche e sbavare molto anzichenò sulla prospettiva di un nuovo adventure punta e clicca (o punta e tocca?) che esplori il metodo lavorativo di uno dei miei personaggi preferiti di tutti i tempi. Trovo altresì molto intelligente differenziare del tutto o quasi le meccaniche di gameplay del nuovo gioco, mantenendo dal passato soltanto alcune piccole chicche come i balloon “Objection!” e per il resto passando la prospettiva dalla prima alla terza persona e tagliando di netto le fasi processuali: stiamo pur sempre parlando di un Gyakuten NON Saiban (Saiban significa “tribunale”, infatti), di un gioco non appartenente alla serie principale, e quello di distaccarsi restando comunque coerenti allo stile tradizionale è un metodo perfetto per rendere appetibile uno spin-off, che comunque non sarà davvero significativo per chi non avesse già avuto esperienza di Ace Attorney.
    Le mie preoccupazioni riguardano l’affidamento della storia a scrittori diversi da Shu Takumi, l’uomo da sposare responsabile dello stile narrativo della trilogia originaria, e la presenza di un personaggio orrido (la ragazzina liceale simil-Maya) che a giudicare il trailer avrà pure un peso non indifferente: mi meraviglia alquanto che sia uscita così male, considerando che il character designer è lo stesso, ottimo, di Trials and Tribulations. Gli altri personaggi originali mostrati finora mi sembrano buoni, quantomeno, ma soprattutto ADORO patologicamente gli artwork di Edgeworth realizzati ad hoc per il gioco e la scelta di farlo affiancare da Dick Gumshoe. Ph34r teh fUngirl powah!!1!1oneoneone!!

Annunci

4 Responses to “Procuratore perfetto”


  1. 1 utente anonimo 28 aprile 2008 alle 21:00

    Cosa?Uno spin off con protagonista Edgeworth? Ma mio al day one!!!

    Dragonizolde

  2. 2 SuperToad 1 maggio 2008 alle 16:13

    L’accoppiata Edgeworth/Gumshoe è perfetta. Assolutamente perfetta.

  3. 3 ShariRVek 2 maggio 2008 alle 15:45

    In più di un riguardo, peraltro :asd:

  4. 4 EdgarKenneth 23 maggio 2008 alle 16:29

    Edgeworth? Se la tira troppo.


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




In ottemperanza al provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si informano i visitatori che questo sito utilizza i cookie per effettuare statistiche del numero di visite in via del tutto anonima. Proseguendo con navigazione si presta consenso all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni si prega di consultare le politiche sulla privacy di Automattic.

Achtung spoiler

Sono stata avvertita dal Comitato Contro lo Spoiler Selvaggio che, se non avessi inserito questo avviso, dei ninja in tutù avrebbero visitato la mia cameretta per squartarmi con una lama da polso alla Altaïr. Ricordate dunque che, se temete spoiler, dovete stare molto attenti a leggere in depth o riflessioni personali sui miei giochi preferiti, in quanto qua e là rivelo cose importanti sulla loro storia. Se non avete giocato i titoli in questione, be very careful.

Last Game Pro issue

In progress

Gioco a:
Layton Kyoju Vs. Gyakuten Saiban (3DS), L.A. Noire (PS3)

Leggo:
Il seggio vacante, Le cronache del ghiaccio e del fuoco, Il manga

Guardo:
Recuperi cinefili vari (ultimo visto: Ralph Spaccatutto), L'ispettore Coliandro

Now Tweeting


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: