Trovi risibile Marco Pisellonio?


Anteriore di decenni alla satira religiosa ben più esplicita e assai meno elegante di roba tipo Dogma, Brian di Nazareth potrebbe ancor oggi dare ripetizioni sulla vera essenza del politically incorrect, di cui è portatore indomito ed esemplare grazie al genio visionario e alla fantasia scatenata di Terry Gilliam, autore dei titoli di testa a cartoni animati, e alle apoteosi nonsense (ovviamente riadattate allo humour italiano nell’edizione nostrana) degli attori del gruppo inglese dei Monty Python. Anziché accanirsi stupidamente e volgarmente sulle figure religiose, il gruppo inventa la figura del giovane sfortunato ebreo Brian Cohen, che si attira involontariamente addosso, come una calamita, tragicomiche catene di equivoci: alla nascita viene scambiato per Gesù dai tre Re Magi, che accortisi dell’errore si riprendono sgarbatamente tutti i regali e si incamminano verso la capanna oleografica, da presepe, che accoglie il futuro Salvatore. Diventato adulto, cioè non a caso trentatreenne, ascolta dalle retrovie un discorso del Cristo e si ritrova ad assistere a una rissa, poi viene trascinato dalla madre acida e isterica (Terry Jones) a una lapidazione per soli uomini cui partecipano unicamente donne con la barba finta. Entra a far parte di un gruppo di rivoltosi antiromani che ricordano più dei sindacalisti sessantottini e deve scrivere cento volte una frase in latino che aveva sbagliato. Viene preso per il Messia da una folla adorante e fugge a destra e a sinistra, da soldati e seguaci, in un crescendo angosciante che si conclude con una delle sequenze più irriverenti della Storia del cinema: crocifisso, Brian si sente cantare dall’intero Golgota (o qualcosa che vi somiglia in modo sospetto) la canzone “Always look on the bright side of life”. Guarda sempre il lato positivo della vita. Il suggello perfetto di un’opera intelligentissima, di quelle che fanno ridere fino alle lacrime senza mai farsi sorprendere con la testa vuota.

Annunci

1 Response to “Trovi risibile Marco Pisellonio?”


  1. 1 UnderWetBastard 6 maggio 2008 alle 20:33

    Uno dei 10 migliori film dell’intera storia del cinema!


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




In ottemperanza al provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si informano i visitatori che questo sito utilizza i cookie per effettuare statistiche del numero di visite in via del tutto anonima. Proseguendo con navigazione si presta consenso all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni si prega di consultare le politiche sulla privacy di Automattic.

Achtung spoiler

Sono stata avvertita dal Comitato Contro lo Spoiler Selvaggio che, se non avessi inserito questo avviso, dei ninja in tutù avrebbero visitato la mia cameretta per squartarmi con una lama da polso alla Altaïr. Ricordate dunque che, se temete spoiler, dovete stare molto attenti a leggere in depth o riflessioni personali sui miei giochi preferiti, in quanto qua e là rivelo cose importanti sulla loro storia. Se non avete giocato i titoli in questione, be very careful.

Last Game Pro issue

In progress

Gioco a:
Layton Kyoju Vs. Gyakuten Saiban (3DS), L.A. Noire (PS3)

Leggo:
Il seggio vacante, Le cronache del ghiaccio e del fuoco, Il manga

Guardo:
Recuperi cinefili vari (ultimo visto: Ralph Spaccatutto), L'ispettore Coliandro

Now Tweeting


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: