Trova l’intruso

Finalmente ho concluso il sospirato acquisto dell’intera serie di Blame!… seeeeeh, mi piacerebbe. In realtà il primo volume era introvabile in fumetteria, e a dispetto che gli altri nove fossero stati riassortiti da poco. Si prospetta un’impresa non semplice, anche se di cercare su eBay un tankobon non è che mi vada molto.

Assieme a Blame!, anche l’intrus… il sesto volume di xxxHolic, numero piuttosto buono di una serie che prosegue leggiadra e aggraziata (al contrario della frenetica e compiaciuta cascata di cammei e fanservice di Tsubasa Chronicle, che comunque riesce appieno nello scopo che si prefigge: compiacere LE fan come me), deliziando con il suo stile affusolato tra un’ovattata storia sovrannaturale e un’allusione alla coppia Watanuki/Domeki… ok, queste magari non sono tanto sottili, e devo dire che la predilezione delle CLAMP per l’abbinamento “isterico/impassibile” sta cominciando a darmi sui nervi. Forse perché mi ricorda l’orrido Lawful Drugstore, vai a capi’.

Blame! è davvero molto bello, a dispetto di qualche problema di scorrevolezza nella narrazione: alcune cesure di troppo rendono di difficile comprensione una storia già intricata ma che, comunque, si basa più sulle potentissime suggestioni che riesce a indurre che non sulla coerenza interna della trama. In Blame! non c’è alcuna speranza, il mondo è morto, opprimente e claustrofobico, dominato da strutture che annullano l’essere umano, ormai spazzato via, nella sua forma più pura, dall’esistenza. Sopravvivono solo abomini ributtanti, esseri di carne e metallo e persone ormai adattate alla presenza di un misterioso agente patogeno che ha devastato il pianeta; la vita non ha nessun significato e nessuna importanza. Killy, il protagonista, è coinvolto in un’Odissea senza fine, e come Ulisse stesso viaggia da un luogo bizzarro all’altro, incontrando strani surrogati di società e ancor più strani individui, senza trovare riposo, martoriato da interminabili combattimenti contro esseri mostruosi che scarnificano più e più volte il suo corpo. Si tratta probabilmente di uno dei fumetti più inquietanti e angosciosi che abbia mai letto e dimostra che nell’autore alberga un’immensa forza immaginifica. Abbisognerà comunque di una rilettura più accurata in un futuro che spero non sia lontano, essendo uno di quei fumetti à la Ghost in the Shell restii a farsi comprendere appieno in una singola fruizione. Dulcis in fundo, mi sto scoprendo accanita fan dello stile di disegno di Nihei.
    Completo le impressioni citando anche Biomega, dello stesso autore, in quanto funge da prequel a Blame!. Beh, per certi versi è anche meglio: sicuramente più accessibile grazie all’esperienza maturata da Nihei nel frattempo, anche se permane la mitologggica sensazione del “ma che cavolo ho letto?” che spunta immancabile appena richiuso per la prima volta il volumetto. Sensazione che personalmente al momento mi fa anche piacere, ma che capisco non sia per forza gradita ai più. Comunque, non si ritrova ancora in Biomega (nei due numeri che ho letto, il secondo era esaurito) la complessità cosmologica di Blame!, ma non ritengo dopotutto che fosse nelle intenzioni dell’autore ripetersi, e il mondo fantascientifico-cyberpunk resta ottimamente definito in tutte le sue componenti. Avevo iniziato col terzo numero, leggendo il primo che ho recuperato al Comicon l’ho trovato una vera bomba.

Chissà, magari per apprezzare roba sì strana sono un po’ svitata pure io XD

Annunci

0 Responses to “Trova l’intruso”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




In ottemperanza al provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si informano i visitatori che questo sito utilizza i cookie per effettuare statistiche del numero di visite in via del tutto anonima. Proseguendo con navigazione si presta consenso all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni si prega di consultare le politiche sulla privacy di Automattic.

Achtung spoiler

Sono stata avvertita dal Comitato Contro lo Spoiler Selvaggio che, se non avessi inserito questo avviso, dei ninja in tutù avrebbero visitato la mia cameretta per squartarmi con una lama da polso alla Altaïr. Ricordate dunque che, se temete spoiler, dovete stare molto attenti a leggere in depth o riflessioni personali sui miei giochi preferiti, in quanto qua e là rivelo cose importanti sulla loro storia. Se non avete giocato i titoli in questione, be very careful.

Last Game Pro issue

In progress

Gioco a:
Layton Kyoju Vs. Gyakuten Saiban (3DS), L.A. Noire (PS3)

Leggo:
Il seggio vacante, Le cronache del ghiaccio e del fuoco, Il manga

Guardo:
Recuperi cinefili vari (ultimo visto: Ralph Spaccatutto), L'ispettore Coliandro

Now Tweeting


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: