Mio al day one: Too Human

Tanto, tanto tempo fa esisteva una civiltà che tramite i suoi potenziamenti cibernetici si allontanava sempre più dalla condizione umana, elevandosi al rango divino. Tra essi Baldur, figlio prediletto di Odino, capo della Corporazione degli Aesir, combatté una feroce guerra contro gli Ymir, i giganti meccanici, e gli dei traditori della loro stessa genìa, primo tra tutti l’ambiguo Loki: le gesta di queste leggendarie figure divennero conosciute collettivamente sotto il nome di mitologia nordica. E già questo basterebbe a capire quanto la prossima opera dei Silicon Knights non sia la solita “favoletta fantascientifica situata in un lontano futuro che usa i nomi degli dei vichinghi pecché sì gne gne”, come solo i più superficiali dei denigratori affermerebbero. Già la preparazione del background è indice della cura che Dyack e i suoi profondono in ciò che fanno per renderlo unico ed elevarlo dal mare magnum generale della dozzinalità imperante, dispiegando davanti al potenziale pubblico una quantità di dettagli che lascia intendere che ve ne siano almeno altrettanti, se non addirittura di più, nascosti sotto la proverbiale punta dell’iceberg. Un character design manco da paragonare alla sci-fi becera media degli FPS-action fa da contorno a un gameplay già in potenza da suprema acquolina, scisso com’è in un dualismo formulaico con ripercussioni anche morali e narrative. Da un lato la suddivisione in classi, dall’altro la possibilità di scegliere un sentiero di “umanità” o uno di distacco progressivo dal proprio essere di carne e sangue, sostituiti da innesti meccanici sempre più estremi: chi sceglierà il primo sentiero si ritroverà con un tipo di gioco più votato all’azione, chi favorirà l’ibridazione con le parti metalliche godrà di un’esperienza da RPG. Fate la vostra scelta, e gioco e significato della trama cambieranno di conseguenza: come se non bastasse il fascino del setting, poi, la fluidità dei filmati in-game appare totalmente mesmerizzante. Per inciso io avrei voluto scegliere la via dell’umanità in quanto mi affascinava maggiormente l’idea di mantenere Baldur “diverso” dagli altri dei, in accordo col titolo del gioco, ma penso mi voterò al m4l3 perché desidero saggiare la parte ruolistica: ho già dovuto compiere una decisione, scendere a un compromesso in nome di ciò a cui tenevo maggiormente prima ancora di avere la confezione di Too Human tra le mani.

Annunci

0 Responses to “Mio al day one: Too Human”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




In ottemperanza al provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si informano i visitatori che questo sito utilizza i cookie per effettuare statistiche del numero di visite in via del tutto anonima. Proseguendo con navigazione si presta consenso all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni si prega di consultare le politiche sulla privacy di Automattic.

Achtung spoiler

Sono stata avvertita dal Comitato Contro lo Spoiler Selvaggio che, se non avessi inserito questo avviso, dei ninja in tutù avrebbero visitato la mia cameretta per squartarmi con una lama da polso alla Altaïr. Ricordate dunque che, se temete spoiler, dovete stare molto attenti a leggere in depth o riflessioni personali sui miei giochi preferiti, in quanto qua e là rivelo cose importanti sulla loro storia. Se non avete giocato i titoli in questione, be very careful.

Last Game Pro issue

In progress

Gioco a:
Layton Kyoju Vs. Gyakuten Saiban (3DS), L.A. Noire (PS3)

Leggo:
Il seggio vacante, Le cronache del ghiaccio e del fuoco, Il manga

Guardo:
Recuperi cinefili vari (ultimo visto: Ralph Spaccatutto), L'ispettore Coliandro

Now Tweeting

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: