L’angolo della pucciosità

Dopo l’allagamento di testosterone del post precedente ci voleva qualcosa per far tornare il blog alla sua consueta atmosfera e così, per compensare, ecco una entry dalla concentrazione di kawaii sconcertante, ugualmente fuori tono ma importante in quanto proprio per questo ristabilirà l’equilibrio. Sono stata al mercatino giapponese tenutosi ieri in Via Casilina Vecchia e ne ho riportato qualche ammennicolo assortito, pur avendo dovuto rinunciare allo yukata per via del prezzo proibitivo u_u

Ecco una panoramica:
Da sinistra a destra e dall’alto verso il basso: stuoino di bambù e paletta per sushi stile maki, bento box (cestino per il pranzo) puccioso, hashi (bacchette) con motivo di conigli lunari e completi di hashioki (reggibacchette) a forma di gatto puccioso, Sakura Pen (pennino a inchiostro con punta a forma di pennello da calligrafia) e furoshiki (il foulard che i giapponesi usano per impacchettare di tutto, dai bento alle bottiglie) di piccole dimensioni.

Sabato ho anche acquistato Death Note 12, completo di preview del primo episodio dell’anime, ma per protesta non pubblicherò alcuna foto correlata. Il DVD era schiaffato in una di quelle orride buste di cartoncino che detesto con tutto il cuore, chiusa peraltro dall’etichetta SIAE, il che mi ha costretto a sfasciarla per poterne tirar fuori il disco lasciandone i bordi slabbrati a far brutta mostra di sé. Come se non bastasse, la voce di Raito è degna di Ginopino il bimbominchia, il che mi fa temere terribilmente per lo sciagurato L.

Nota: il tag del post è “nerd shopping” in quanto la spesa al mercatino giapponese può a tutti gli effetti considerarsi, prendendo in esame anche lo spirito con cui mi sono recata lì, una roba da nerd.

Annunci

6 Responses to “L’angolo della pucciosità”


  1. 1 EviloCianuro 22 settembre 2008 alle 18:44

    Mangiare in uno di quei cestini è sempre stato un mio sogno, se mai andassi in jappone penserei seriamente ad un atto di bullismo tipo “fregare il bento a un ragazzino del liceo”

  2. 2 ShariRVek 22 settembre 2008 alle 20:44

    Beh, dai, i bento dei conbini costano talmente poco che forse non conviene farsi pizzicare dai cattivissimi poliziotti locali 😀
    (Comunque, dici bene: i bento sono davvero una bontà *_* )

  3. 3 EviloCianuro 23 settembre 2008 alle 11:12

    Conbini dici? Ma ne apriranno mai uno a Roma?

  4. 4 ShariRVek 23 settembre 2008 alle 12:11

    Beh, non credo… il conbini è una realtà tipicamente giapponese, e in più non si tratta in sé di una cosa tipo GS ma proprio di un tipo di negozio, una sorta di supermercato aperto 24 ore al giorno che vende di tutto e di cui poi esistono per l’appunto diverse catene in concorrenza tra loro.
    Certo, detto questo avere qualcosa del genere anche in Italia sarebbe assai comodo 😀

  5. 5 utente anonimo 25 settembre 2008 alle 11:30

    Oddio, che roba meraviglios! *__*
    Che bello sarebbe andarmene all’università col bento…
    In ambito di DN, il doppiatore di Light è quello del protagonista di High School Musical, tanto per darti un’idea… >__>
    Però le voci dicono che il doppiatore di L dovrebbe essere Manfredi, un signore di tutto rispetto… Speriamo in bene!

    sl88
    P.S.: anch’io ho odiato a morte quella squallida confezione di cartoncino in cui hanno messo il dvd =.=

  6. 6 ShariRVek 25 settembre 2008 alle 12:53

    Cara Sl, che piacere rivederti su questi lidi! ^.^
    Penso proprio che un giorno o l’altro porterò il mio pranzo nel bento… ovviamente avvolto nel furoshiki!

    Comunque, ora che so cos’altro ha fatto il doppiatore di Raito mi si spiegano tante cose sul perché il suo tono mi risulti odioso =_=


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




In ottemperanza al provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si informano i visitatori che questo sito utilizza i cookie per effettuare statistiche del numero di visite in via del tutto anonima. Proseguendo con navigazione si presta consenso all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni si prega di consultare le politiche sulla privacy di Automattic.

Achtung spoiler

Sono stata avvertita dal Comitato Contro lo Spoiler Selvaggio che, se non avessi inserito questo avviso, dei ninja in tutù avrebbero visitato la mia cameretta per squartarmi con una lama da polso alla Altaïr. Ricordate dunque che, se temete spoiler, dovete stare molto attenti a leggere in depth o riflessioni personali sui miei giochi preferiti, in quanto qua e là rivelo cose importanti sulla loro storia. Se non avete giocato i titoli in questione, be very careful.

Last Game Pro issue

In progress

Gioco a:
Layton Kyoju Vs. Gyakuten Saiban (3DS), L.A. Noire (PS3)

Leggo:
Il seggio vacante, Le cronache del ghiaccio e del fuoco, Il manga

Guardo:
Recuperi cinefili vari (ultimo visto: Ralph Spaccatutto), L'ispettore Coliandro

Now Tweeting


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: