A caccia di affari

È così: ormai spulcio con puntiglio le offerte videogiocose, specie l’usato, per trovare occasioni e titoli da recuperare. I giochi a 60 euro ormai mi vedono ben di rado, anche perché la wishlist s’assottiglia inesorabilmente (e con grande mio sollievo). E nel peregrinare ho scoperto già da un bel po’ quella sorta di benedizione del bargain bin gamer che risponde al nome di Gamerush. Dalla sua natura di catena affiliata a un noleggio di film lo diresti la solita mortificazione del videogioco in una serie infinita di Giulia Passione Marciapiede, Canta le Hit di Julio Iglesias e Gioco su Licenza #267832946 e invece, quando ci entri, ti ritrovi in un piccolo paradiso. Parlo di cose come Psychonauts e We Love Katamari a venti euro, di usato praticamente tirato tra gli stinchi di chi varca l’ingresso, di ultime/quasi ultime uscite a vari prezzi stracciati e di titoli che a momenti neppure nei negozietti imbucati che trattano anche visual novel hentai in dialetto di Osaka ho trovato. Dopo questo inutile preambolo, diamo un’occhiata a cosa ho (abbiamo) raggranellato tra detto Gamerush e qualche usato/budget altrove.
In alto la Special Edition di Fallout 3 per Xbox 360 (54,90 euro), con cui abbiamo freneticamente deciso di scambiare la copia a 29.90 quando ci siamo accorti della fortunosa disponibilità. In alto a sinistra, con la copertina rossa, Freak Out/Stretch Panic/Hippa Linda (4,90 euro) di Treasure, preso giusto perché costava poco ma che molto probabilmente non entrerà più nella console dopo la canonica partita di verifica. Subito sotto, Metal Gear Solid 3: Snake Eater, ormai sceso a 20 euro, che completa il trittico dei MGS ed è stato anch’esso preso per puro collezionismo, sebbene per motivi di gradimento. A fianco, sulla destra, Le favole di Beda (sic) il Bardo di Joanne Rowling, che a livello di cura del mondo fittizio dimostra per la miliardesima volta quanto l’autrice inglese, pur con tutta l’impopolarità che si attira a livello umano, sia capace di veicolare con efficacia il suo lore. In basso a sinistra, xxxHolic numero 9 che continua la sua scalata verso l’imprescindibilità e a fianco Ys: The Ark of Napishtim per PSP, acquistato usato a 18 euro per poterlo provare in una forma più consona visto l’attuale esubero di materiale per console casalinghe che mi ritrovo.

Ora mi resta da provare Final Fantasy Tactics per decidere se War of the Lions valga o meno l’acquisto e da cercare una copia a buon prezzo di Yakuza 2, che mi attira nonostante Shenmue non abbia esattamente goduto dei miei favori. Che dite, semplice fregola da bulimia videoludica o effettiva voglia che merita di essere soddisfatta considerando quanto sopra? :unsure:

Infine, mi sono fatta giungere la mia copia personale di Odin Sphere a una ventina di euro:


Sarà pure ripetitivo e scatterà come un indemoniato, ma è un esempio di come l’estro artistico, il fascino dei personaggi e la sfiziosità dei contenuti siano di per sé in grado di scatenare il godimento ludico (senza considerare che il livello di sfida del gioco resta peraltro piuttosto elevato e che la cosa arriva solo raramente a irritarmi). Talvolta basta restare incantati di fronte agli accostamenti dei colori e a corpose animazioni disegnate a mano. Se quest’affermazione vi sembrasse in netto contrasto con quanto ho espresso appena qui sotto in merito al mio soggiorno nelle lande dei LocoRoco vi assicuro che in realtà non lo è, dal momento che è l’esperienza nel suo complesso a interessarmi e comunque l’inventiva degli scenari di Odin Sphere mi affascina per il suo barocchismo, che peraltro mi appare decisamente più “sentito” e paradossalmente meno compiaciuto e avvitato su se stesso. Per ora è pollice alto e la mia intenzione è spolpare questo gioco fino alle ossa, almeno compatibilmente con gli altri pressanti impegni videoludici e d’altro genere.

Annunci

5 Responses to “A caccia di affari”


  1. 1 utente anonimo 14 febbraio 2009 alle 11:36

    Io la special di Fallout 3 l’ho presa a 35 euro su play.com, malgrado ancora non possieda la x360!(si, non sei la sola sulla barca del feticismo/collezionismo videoludico esasperato:-D).Bel gioco Ys VI he ho finito su Ps2(a me è piaciuto mooooolto più di KH per dire.), pare purtroppo che la versione Psp sia afflitta da brutti rallentamenti, magari da Iso la cosa migliora.
    Un gioco Treasure a quel prezzo va preso senza remore, indipendentemente dal fatto che non ci si giocherà mai, è giusto tributo verso una delle SH più schizzate della Storia.
    Odin Sphere invece…cosmesi estetica M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-A, splendido 2d e molto bello il doppiaggio giapponese, peccato che il gioco si riveli troppo macchinoso e ripetitivo, snellirne la formula(inventario in particolar modo)avrebbe giovato enormemente ad un titolo le cui potenzialità sono invece esplorate in piccola parte.
    Ora tocca a me arraffare, previsti da GS Chrono Trigger e Chibi Robo(non credo che la copia che ho visto a 20 euro l’abbia presa qualcuno!), spero di affiancarci qualcos’altro di pregevole a buon prezzo, vista l’ottima offerta di usati che GS e GR hanno.

    Fattanz

  2. 2 ShariRVek 16 febbraio 2009 alle 13:47

    Ma sei sicuro che fosse la special di Fallout 3? Perché mi pare che la versione 360 sia esaurita… :unsure:
    Ys VI, più che essere afflitto da rallentamenti su PSP, ha caricamenti lunghi ere geologiche. Spero di riuscire a trovare un modo per giocarci da Memory Stick, tanto l’originale ce l’ho. Però per quanto riguarda Freak Out non saprei, sai? A quel prezzo certo ci sarebbe da fiondarsi con gli occhi iniettati di sangue su un Ikaruga o un Guardian Heroes (ho passato anni a sognarlo dalla review di Game Power, e poi quando ho avuto l’opportunità di giocarlo originale, in inglese e su un vero Saturn non siamo andati oltre il secondo stage! ._. ), però Treasure ha anche qualche punto oscuro nella sua trafila di successi, a quanto pare.

    Odin Sphere mi ha preso diventando a breve una droga, ripetitivo o meno. Io tenderei più che altro a inquadrarlo nell’ottica di una difficoltà tarata sui riflessi di un Jedi, grossomodo. Ho trascorso ieri sera quattro ore sudando e bestemmiando senza nemmeno riuscire a concludere niente, massacrata a ripetizione dall’ultimo boss del secondo capitolo finché non si è fatta ora di andare a nanna.

    Chibi-Robo per 20 euro è un affare, se parli di quello GC: veramente molto bello, anche se un po’ ripetitivo sul lungo andare (e anche gli effetti sonori personalizzati tendono a stancare dopo averli sentiti la miliardesima volta, vista la quantità di cartacce da eliminare e la loro varietà relativamente bassa). E di Chrono Trigger bisogna adottare tutte le copie che si trovano, visti i risultati di vendite disastrosi in Europa che personalmente mi contrariano non poco.

  3. 3 utente anonimo 16 febbraio 2009 alle 15:45

    Il problema di Guardian Heroes è che scatta da matti… me lo sono sognato per anni anche io… e quando finalmente mi sono preso un Saturn tempo fa… son rimasto deluso da quanto sia ingiocabile. Non so se deriva dal fatto che abbia bisogno dell’espansione di memoria, almeno cosi lessi… ma chi mi ha venduto il Saturn mi ha dato anche un affare da inserire nello slot dicendomi che era l’espansione della ram 😐 Purtroppo non avendo vissuto il periodo Saturn sono parecchio niubbo di questa console ._.

    Miullino

  4. 4 utente anonimo 18 febbraio 2009 alle 16:39

    A mio parere la regola del gioco arraffabile a priori solo perché sviluppato da un team/software house particolarmente talentuoso e/o di culto come Treasure non ha molto senso… ma penso che se vedessi questo Freak Out/ecc ecc a quel prezzo ci farei un pensierino, fosse anche semi ingiocabile.
    Non lo conoscevo e mi sono informato solo dopo averne letto qui, ma mi ha incuriosito a manettone. XP

    (Bellissimo Guardian Heores).

    Ah, il *sic nella parentesi del titolo del libro della Rowling a cos’era dovuto, per curiosità?

    Skull Kid

  5. 5 ShariRVek 20 febbraio 2009 alle 09:37

    Dimenticavo di rispondere! *facepalm*
    Il sic, ovviamente, è per il nome italiano di Beedle. :ph34r:


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




In ottemperanza al provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si informano i visitatori che questo sito utilizza i cookie per effettuare statistiche del numero di visite in via del tutto anonima. Proseguendo con navigazione si presta consenso all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni si prega di consultare le politiche sulla privacy di Automattic.

Achtung spoiler

Sono stata avvertita dal Comitato Contro lo Spoiler Selvaggio che, se non avessi inserito questo avviso, dei ninja in tutù avrebbero visitato la mia cameretta per squartarmi con una lama da polso alla Altaïr. Ricordate dunque che, se temete spoiler, dovete stare molto attenti a leggere in depth o riflessioni personali sui miei giochi preferiti, in quanto qua e là rivelo cose importanti sulla loro storia. Se non avete giocato i titoli in questione, be very careful.

Last Game Pro issue

In progress

Gioco a:
Layton Kyoju Vs. Gyakuten Saiban (3DS), L.A. Noire (PS3)

Leggo:
Il seggio vacante, Le cronache del ghiaccio e del fuoco, Il manga

Guardo:
Recuperi cinefili vari (ultimo visto: Ralph Spaccatutto), L'ispettore Coliandro

Now Tweeting


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: