Non mi va di riordinare

Stanchezza allucinante uguale il casino che si vede in foto. Pensare di avere solo altri due giorni in terra nipponica da un lato mi intristisce, dall’altro mi fa bramare un po’ di riposo per le mie gambe. In questo momento un bel bagno in stile giapponese sarebbe proprio il massimo. E il bello è che finché non metterò a posto non potrò nemmeno dormire… questi sono gli inconvenienti di avere circa una settimana per girare Tokyo e soprattutto con la passione per manga e videogiochi. Forse sono anche i postumi della sindrome di Stendhal provocata dal Museo d’Arte Ghibli… nonché dall’immancabile Akiba. Domani si fa hanami al parco di Ueno, speriamo che i sakura abbiano qualche proprietà rilassante.

Annunci

12 Responses to “Non mi va di riordinare”


  1. 1 Misurino 25 marzo 2009 alle 17:56

    Ah ma che bello il libro di “Mei to koneko basu”!! E anche il pupazzino là dietro! Mi raccomando divertiti in questi ultimi giorni e goditi i ciliegi in fiore ;D

  2. 2 utente anonimo 25 marzo 2009 alle 20:45

    Finchè la stanchezza non t’impedisce di goderti il viaggio non preoccuparti degli effetti collaterali come il disordine; soprattutto se il disordine è provocato da piacevoli oggetti.
    Ksw

  3. 4 ShariRVek 26 marzo 2009 alle 12:04

    Anche il film che trasmettevano in questo periodo era bellissimo, Misu! Si trattava di “Hoshi wo katta hi”, e ho preso anche il pamphlet… il negozio di libri Tri-Hawks è incredibile, è una specie di vecchia biblioteca dove portando i libri al banco invece di prenderli in prestito li compri *___*

  4. 5 utente anonimo 26 marzo 2009 alle 13:23

    Goditi al meglio che ti rimane, Shari. 😉
    Ho apprezzato i tuoi resoconti, il primo in particolare era adorabile.

    Gattobus.

    Skull Kid

  5. 6 Misurino 26 marzo 2009 alle 22:37

    Oddio hai visto quel capolavoro di “il giorno in cui raccolsi una stella”? Quello con il ragazzino simile ad howl? Mi hanno detto che è davvero MERAVIGLIOSO!

  6. 7 utente anonimo 27 marzo 2009 alle 00:07

    Situazione tipica del viaggio, la voglia di tornare ma la malinconia di lasciare luoghi che, per breve possa essere il periodo in cui li si è vissuti, sono diventati parte irrinunciabile del proprio diario.
    Non vedo l’ora di riprovarla, chissà magari proprio da quelle parti!

    Fattanz

  7. 8 ShariRVek 27 marzo 2009 alle 12:48

    Posso confermare che “Il giorno in cui raccolsi una stella” è assolutamente un piccolo capolavoro! Dio mio, quando nasce il pianeta stavo per mettermi a piangere…

    Tokyo mi mancherà tanto, mi sa. Sia la sua parte più tradizionale che quella frenetica e iperefficiente, due realtà che si fondono fino a diventare indiscernibili. Mi mancheranno gli imbonitori che pubblicizzano in strada l’ultimo telefonino o le offerte dei negozi, mi mancherà la gente che si siede sotto i ciliegi, mi mancheranno le maid con le gambe al vento quando fuori fanno 5 gradi che distribuiscono i volantini e la gente che fotografa i templi e Hachiko a Shibuya come se stesse facendo un viaggio a migliaia di chilometri di distanza, mi mancheranno i giapponesi che dormono in piedi sulla metro e che smanettano sui cellulari pieni di strap… e un miliardo di altre cose.

  8. 10 utente anonimo 31 marzo 2009 alle 15:12

    Probabilmente è scappata con un cosplayer di Jade Curtis.

    Fattanz

  9. 11 ShariRVek 31 marzo 2009 alle 15:33

    Sì, sì, ci sono. Ma con lo scazzo da rientro in corso, ergo non ho nemmeno postato per dire che sono tornata. Datemi il tempo di riabituarmi al fancazzismo imperante da queste parti e torno in vita… °_°

  10. 12 RetroRan 31 marzo 2009 alle 20:27

    Ti capisco, il rientro da un viaggio è duro……


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




In ottemperanza al provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si informano i visitatori che questo sito utilizza i cookie per effettuare statistiche del numero di visite in via del tutto anonima. Proseguendo con navigazione si presta consenso all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni si prega di consultare le politiche sulla privacy di Automattic.

Achtung spoiler

Sono stata avvertita dal Comitato Contro lo Spoiler Selvaggio che, se non avessi inserito questo avviso, dei ninja in tutù avrebbero visitato la mia cameretta per squartarmi con una lama da polso alla Altaïr. Ricordate dunque che, se temete spoiler, dovete stare molto attenti a leggere in depth o riflessioni personali sui miei giochi preferiti, in quanto qua e là rivelo cose importanti sulla loro storia. Se non avete giocato i titoli in questione, be very careful.

Last Game Pro issue

In progress

Gioco a:
Layton Kyoju Vs. Gyakuten Saiban (3DS), L.A. Noire (PS3)

Leggo:
Il seggio vacante, Le cronache del ghiaccio e del fuoco, Il manga

Guardo:
Recuperi cinefili vari (ultimo visto: Ralph Spaccatutto), L'ispettore Coliandro

Now Tweeting

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: