AIOMI presenta ViGaMus, il Museo del Videogioco

Nel 2010 il primo centro italiano ed europeo dedicato alla cultura, all’arte e alla Storia del videogioco

ViGaMus (Video Game Museum), il primo Museo permanente europeo del Videogioco, nascerà a Roma nel 2010 e sarà parte integrante del centro studi e ricerche sul videogioco di AIOMI, l’Associazione Italiana Opere Multimediali Interattive – Movimento per la Cultura del Videogioco.

Grazie alla partnership del Comune di Roma e all’apporto di realtà di spicco nel settore dell’intrattenimento videoludico, il Museo del Videogioco si avvia a rappresentare il punto di riferimento nelle attività di promozione, valorizzazione e diffusione dei prodotti, delle opere e delle tecnologie passate, presenti e future, con la raccolta, l’analisi e la catalogazione di materiali che, oltre a preservare la memoria storica e artistica del videogioco, potranno essere da supporto documentale a iniziative didattiche, creative e divulgative interne ed esterne al centro e curate da AIOMI.

Vantando un’area espositiva e informativa di mille metri quadrati collocata in una zona centralissima della Capitale, il Museo permetterà infatti ai visitatori italiani e stranieri di esplorare la storia e l’evoluzione dei videogiochi in un percorso che ne delinea generi, personaggi, tecnologie e opere e che sarà arricchito da mostre tematiche, seminari, proiezioni, laboratori e altri eventi distribuiti nel tempo secondo una programmazione periodica. All’interno di tale programmazione un’attenzione particolare sarà rivolta alle relazioni fra il medium videoludico e gli altri media, focalizzando soprattutto sulla cross-medialità fra cinema, letteratura, musica e videogiochi.

Un museo, quindi, che va oltre la tradizionale esposizione permanente di tipo museale, divenendo il cuore pulsante di un centro di ricerca e divulgazione che ha come obiettivo primario quello di promuovere gli studi sul settore, proponendosi come fonte di iniziative volte a informare e formare e dare in tal modo una spinta decisiva anche all’industria dei videogiochi, e offrendo a molti giovani la possibilità di creare o perfezionare un percorso professionale nel più importante e completo settore dell’entertainment e nuovi media.

In un’ottica europea e internazionale oltre che italiana, il Museo del Videogioco si avvale, per garantire l’autorevolezza e la competenza delle sue iniziative, di un corpo direttivo che vede Marco Accordi Rickards nelle vesti di Direttore, Raoul Carbone in quelle di Amministratore e Bonaventura Di Bello nel ruolo di Curatore, ma anche dell’apporto di altri nomi autorevoli del settore, italiani e stranieri, quali membri del comitato scientifico di AIOMI.
[Da comunicato stampa sul sito di AIOMI]

Annunci

9 Responses to “AIOMI presenta ViGaMus, il Museo del Videogioco”


  1. 1 utente anonimo 10 febbraio 2010 alle 16:18

    Ma….a me Tales of Symphonia è piaciuto… 😦

  2. 2 Misurino 13 febbraio 2010 alle 01:15

    chissà quante critiche verrano fuori, visto che praticamente nessuno in Italia riconosce i videogiochi come arte.
    E’ comunque un’ ottima iniziativa. Davvero interessante 🙂

  3. 3 utente anonimo 19 febbraio 2010 alle 15:07

    Ciugherugo.

    Skull Kid

  4. 4 ShariRVek 19 febbraio 2010 alle 15:30

    Misu, Skull… trasferta a Roma quando aprirà? XD

  5. 5 utente anonimo 26 febbraio 2010 alle 01:40

    Stavo pensando a quanto mi piacerebbe farci una visita in tua/vostra compagnia. XD
    Quando ve ne fosse un’occasione lo farei davvero volentieri.

    Skull Kid

  6. 6 ShariRVek 26 febbraio 2010 alle 10:30

    Capperi, sarei felice di farti da guida, nel caso *_*
    L’apertura è ancora un po’ di là da venire, però fervono le attività :3

  7. 7 utente anonimo 27 febbraio 2010 alle 13:25

    😀

    Ci voleva davvero, un ulteriore, piccolo grande enorme passo avanti nel riconoscimento di un media che comincia ora a mostrare i denti e i contenuti dal punto di vista narrativo, espressivo e artistico….and the best is yet to come!

    Complimenti vivissimi a tutti voi che ci state lavorando e grazie!

    Luca "ViewtifulMee" Mogini

  8. 8 Misurino 7 marzo 2010 alle 00:18

    aaaaahhh Shari come guida per Roma sarebbe fantastico!! Ci sono un sacco di cose che vorrei vedere! Magari un saltino questa estate…. 😀

  9. 9 ShariRVek 11 marzo 2010 alle 13:09

    Oddio, un po' ci vorrà perché apra, non so se quest'estate ci sarà già… ma se vuoi sono disposta a farti da guida (anche per ristoranti giappo e non! X3) quando vuoi! 😀


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




In ottemperanza al provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si informano i visitatori che questo sito utilizza i cookie per effettuare statistiche del numero di visite in via del tutto anonima. Proseguendo con navigazione si presta consenso all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni si prega di consultare le politiche sulla privacy di Automattic.

Achtung spoiler

Sono stata avvertita dal Comitato Contro lo Spoiler Selvaggio che, se non avessi inserito questo avviso, dei ninja in tutù avrebbero visitato la mia cameretta per squartarmi con una lama da polso alla Altaïr. Ricordate dunque che, se temete spoiler, dovete stare molto attenti a leggere in depth o riflessioni personali sui miei giochi preferiti, in quanto qua e là rivelo cose importanti sulla loro storia. Se non avete giocato i titoli in questione, be very careful.

Last Game Pro issue

In progress

Gioco a:
Layton Kyoju Vs. Gyakuten Saiban (3DS), L.A. Noire (PS3)

Leggo:
Il seggio vacante, Le cronache del ghiaccio e del fuoco, Il manga

Guardo:
Recuperi cinefili vari (ultimo visto: Ralph Spaccatutto), L'ispettore Coliandro

Now Tweeting


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: